Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Archive for the ‘Stoccolma’ Category

Lunedì nella capitale

leave a comment »

Tutti i musei sono chiusi oggi, o quasi, così scegliamo l’unico aperto che sembra poter interessare tutta la famiglia: il Tekniska Museet che si trova proprio di fronte all’isola di Djurgården in una zona di prati ed alberi, ora interamente bianca per la neve.

La miniera dove si scende nella luce fioca per osservare come era dura un tempo, e come è dura anche oggi per molti, le antiche biciclette e le moderne stazioni spaziali affascinano i bimbi e la visita è un successo, così nel pomeriggio non fatichiamo a portarli anche a visitare un paio di negozi in centro, dopodichè la luce scende presto, si rientra nel nostro appartamento di Gamla Stan e per l’ultima sera ammiriamo le luci di Södermalm di fronte a noi.

Domani è già ora di rientrare, ma il breve viaggio è stato comunque piacevole: venire quassù ci fa sempre bene, anche se per pochissimi giorni.

afchapman.jpg

Annunci

Written by erling

15 febbraio 2010 at 23:13

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Luci e nebbia

leave a comment »

Il percorso in traghetto da Slussen a Djurgården mi ha sempre affascinato: in dieci minuti di navigazione si può ammirare Gamla Stan da una prospettiva insolita, e quando come oggi una leggera nebbia ammorbidisce ogni cosa fa ancora più effetto vedere gli antichi palazzi che spuntano dal mare.

Poi si scende, e si continua a piedi sulla neve fino a Junibacken, perchè naturalmente i piccoli vogliono la loro parte, ma essendo quest’anno leggermente più grandi, si possono gestire anche con un solo adulto, e così ottengo il privilegio di uscire dal palazzo dei giochi per fare un giro al Moderna Museet, non certo per vedere le opere esposte, non ho così tanto tempo, ma per fermarmi al negozio a comperare delle penne di stile classico che ieri avevamo acquistato e rapidamente perso dagli zaini.

Con questa scusa posso camminare per tutta la lunghezza di Strandvägen, una via spettacolare dove incrocio gente a piedi, a cavallo e perfino con gli sci da fondo, tutti a godersi la neve; arrivo all’isola di Skeppsholmen, faccio la mia commissione, e riprendo il traghetto per ritornare a Djurgården, terminando così un’oretta di immersione nella atmosfera domenicale di questa città bianca.

Dopo aver salutato Junibacken – ho contato che questa sia almeno la quinta visita che facciamo alla casa di Pippi – ci dirigiamo a Waldemarsudde, dove visitiamo la casa-museo del principe Eugenio, che giudichiamo forse non così interessante come la Thielska Galleriet che sta in fondo all’isola, ma comunque sempre degna di una visita.

Il pomeriggio è rapidamente terminato, si rientra a casa.

gamlastan.jpg

Written by erling

14 febbraio 2010 at 22:56

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Nevica a Stoccolma

leave a comment »

Meno sei, nevicata fitta con fiocchi sottili ed asciutti, poche auto di sabato mattina e non fanno molto rumore sulle strade bianche. Prendiamo il traghetto da Slussen a Skeppsholmen, ammirando nel breve tratto di mare il profilo inconfondibile di Gamla Stan.

Un dettaglio mi ricorda ancora una volta di quanto siano più civilizzati da queste parti: il salone all’interno del traghetto ha una serie di panche posizionate sotto le finestre, e viene naturale ai bambini che non arrivano all’altezza dei vetri di inginocchiarsi sui sedili di legno per essere più alti; ovviamente il rischio è che oltre alle ginocchia anche le scarpe sporche e bagnate finiscano sulle panche, nonostante gli avvertimenti e le rampogne dei genitori. La soluzione della Vaxhombolaget è quella di riservare due-tre metri di parete ai bambini, con un rialzo dove possano salire in piedi: Semplice, efficace, ed ancora una volta testimonianza di un pensiero attento alle esigenze di tutti.

La giornata è fiabesca, la città sembra un grande paesone che non si preoccupa di perdere tempo e nessuno ha appuntamenti da rispettare, o forse sarà che siamo turisti in vacanza e girovaghiamo senza fretta dal museo di arte moderna ad NK passando per il pattinaggio in Kungsträdgården, dove assistiamo ad un’esibizione di opera cinese in playback, con gli attori incuranti del freddo ed un piccolo pubblico che assiste con curiosità.

Sorpresa poi alla Kulturhuset, dove prevedevamo di visitare la sezione per bambini Rum för barn: c’è una lunga coda di genitori, bimbi e passeggini, le sale di lettura e gioco sono al completo e gli ingressi sono contingentati, segno forse del fine settimana senza scuole o probabilmente del continuo e crescente successo di questa bellissima idea.

Pazienza, si fa qualche saliscendi sulle scale mobili e si riparte per vedere altri negozi, prima di tornare al nostro accogliente rifugio di Gamla Stan.

Con due bambini senza più passeggino le cose migliorano di molto, e si riesce a vedere molto di più. Domani da Pippi.

Written by erling

13 febbraio 2010 at 23:03

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Di nuovo a Gamla Stan

leave a comment »

Precisamente a Skeppsbron, in un bell’appartamento al terzo piano con vista sull’acqua; di fronte a noi, attraversando la strada, il molo dove parte il traghettino per Djurgården; posizione quindi strategica quando si andrà a Junibacken a trovare Pippi.

La città ci ha accolto con parecchia neve sulle strade e una temperatura di poco sotto lo zero, raffreddata ulteriormente da un vento gelido.

Non abbiamo quindi camminato molto, limitandoci a visitare il palazzo reale – i bambini naturalmente hanno ammirato la cripta dove sono custoditi i gioielli della corona – ed una caffetteria molto accogliente in Gamla Stan.

Poi la spesa ed a casa, e stasera a letto molto presto, essendoci svegliati alle quattro del mattino.

E’ bello essere di nuovo qui, anche se solo per pochi giorni, ed i bambini più grandi rendono la visita più semplice rispetto alle precedenti.

Written by erling

12 febbraio 2010 at 21:43

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Tagged with ,

La sera prima della partenza

leave a comment »

È diventata una piccola tradizione, quella di scrivere un breve post la sera prima di partire per un viaggio.
Questa volta il viaggio sarà breve, fino a martedì, e la partenza sarà di buon mattino, con sveglia alle quattro.
Se tutto va bene dunque, domani pomeriggio rivedremo Stoccolma, la nostra città preferita.

Written by erling

11 febbraio 2010 at 23:01

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Tagged with ,

Cercare casa a Stoccolma, 2010

leave a comment »

Anche questa volta sono alla ricerca di una casa a Stoccolma, ed anche se è per pochi giorni mi preoccupo di trovare una sistemazione comoda e ben posizionata, in modo da essere vicini alle destinazioni che vogliamo visitare.

Nella capitale della Svezia è ben difficile trovare alloggi che non siano accoglienti e puliti, e la difficoltà della scelta si sposta su altre caratteristiche, principalmente la posizione e la metratura; noto di passaggio che il collegamento ad internet, a banda larga e spesso wireless, è ormai assodato e viene liquidato nelle descrizioni in una riga, come l’esistenza della cucina.

Ho ritrovato la solita agenzia che ci ha già servito bene per due volte, la Stockholm Bed & Breakfast che si ostina a non pubblicare una foto, ma finora ci ha fornito degli appartamenti ottimi sotto ogni punto di vista e penso che qualunque cosa offra nel suo elenco – non lunghissimo – sia valida.

Una nuova scoperta è invece Via Nicoline, che offre alcuni alloggi con molte foto e tutti all’apparenza molto ben forniti e posizionati, alcuni perfino troppo eleganti e raffinati una famiglia con bambini.

Altre agenzie promettono bene, e navigando mi segno via via gli appartamenti più interessanti.

Il bello di arrivare in febbraio è che siamo praticamente certi di trovare un alloggio, e quindi si può scegliere con attenzione senza essere costretti a prendere quello che si può.

Written by erling

16 gennaio 2010 at 23:15

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Tagged with ,

Il carnevale di Stoccolma

leave a comment »

Anno nuovo, viaggi nuovi, o meglio per ora progetti. A carnevale ci saranno due giorni di vacanza da scuola, ed aggiungendo il venerdì ci ritroviamo con un fine settimana abbastanza lungo da permettere una capatina nella capitale.

Che fare in soli tre giorni pieni? La classica visita a Junibacken tanto per cominciare, poi spero quest’anno che i bimbi più grandi reggano anche qualche ora al Moderna Museet o al Nordiska Museet; non dubito che la nave Vasa catturerà la loro fantasia, così come la biblioteca dei bambini alla Kulturhuset.

Confido di poter girare per la città senza problemi, a febbraio ci sono pochi turisti, la città è bianca e fredda, ma ci sono innumerevoli angoli da scoprire e gustare, ed ogni occasione è buona per entrare a scaldarsi in qualche negozio, locale o museo che sia.

Certo il tempo è poco, purtroppo ad ogni viaggio ci ritroviamo con meno giorni e bisogna sfruttarli al meglio. Così questa volta niente Ryanair, ma Lufthansa, più diretta ed alla fine non molto più costosa, se consideriamo che ci porta ad Arlanda da Verona e quindi evitiamo i complessivi 300 km fino a Bergamo e da Nyköping a Stoccolma.

Un mese dunque, e siamo nuovamente in viaggio; sarà anche vero che l’infelicità gli uomini discende dal non saper stare tranquilli in una camera, ma di riflesso una gran felicità nasce dall’allontanarsi dalle solite quattro mura.

Written by erling

7 gennaio 2010 at 22:13

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Tagged with