Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Archive for the ‘musica’ Category

Il futuro è oggi

leave a comment »

Non ricordo chi ha detto che non è vero che il futuro è il posto dove vivremo il resto della vita, perché noi viviamo sempre nel presente, ma oggi il presente è in effetti futuro.

Sono riuscito ad ingarbugliare il concetto, ma il 2013 è il futuro del 1969, l’anno in cui, ispirato da un’odissea nello spazio, che peraltro avveniva in un tempo futuro, ormai per noi passato, un musicista ha pensato ad una stravaganza nello spazio.

Un vero astronauta del 2013 ha ora ripreso l’idea ed ha messo insieme il miglior spot pubblicitario per la stazione spaziale mai visto, oltre ad instillare un altro pizzico di normalità nella straordinaria impresa di vivere nello spazio.

La vita è breve, ma il progresso accade, ed ogni tanto lo si nota.

Written by erling

18 maggio 2013 at 18:39

Pubblicato su musica, scienza

Tagged with

Itunes 10

with one comment

Ma un’icona meno orrenda non potevano trovarla?

Written by erling

2 settembre 2010 at 19:21

Pubblicato su Mac, musica

Tagged with

Dio, che nell’alma infondere…

leave a comment »

Don Carlos, ascoltato a puntate sull’iphone mentre i bimbi prendono sonno; se non ci fossero questi strumenti moderni non so come si farebbe, forse si perderebbe qualche minuto divagando con i pensieri, anzichè scriverli di getto su una piccola tastiera virtuale.
D’altro canto, quando se non ora si trova il tempo per ascoltare un po’ di musica, sono momenti preziosi di tranquillità che non si trovano facilmente.
Tutto vero, e mi godo la musica, senza però poter scacciare il sentimento che ormai non c’è più un minuto da perdere, ed il tempo non occupato è bandito, nell’horror vacui della nostra vita.

Written by erling

11 marzo 2009 at 23:07

Pubblicato su musica, vaghezza

Tagged with

Quando l’ipod si blocca

leave a comment »

Ho acquistato il mio iPod touch a gennaio, e da allora lo ho usato parecchio, facendolo passare per un jailbreak ed un aggiornamento al firmware versione 2.
Stasera, senza motivo apparente, ascoltando musica ed aprendo Safari il piccolo si è piantato, suonando in continuazione lo stesso microsecondo del brano, cose che nemmeno il rap più duro.
Non è servito premere a lungo il tasto centrale, ho dovuto spegnere.

Due considerazioni: un software eccellente si pianta una volta all’anno, ed uno strumento sempre più “umano” si pianta per futili motivi, dopo aver retto a sollecitazioni ben più terribili.

Written by erling

29 settembre 2008 at 21:15

Pubblicato su musica, software

Tagged with ,

Il genio della musica

leave a comment »

Ogni volta che Apple presenta nuovi prodotti, tutti restano delusi e si lamentano; per forza, visto che non avendo indizi su cosa aspettarsi, fioriscono le teorie più azzardate che ovviamente alla prova dei fatti si rivelano false: risvegliarsi dal sogno di un mac tablet per trovarsi con la nuova linea di ipod nano può essere frustrante.

Così però si rischia di perdersi le novità concrete e funzionali, come il nuovo genius incorporato in itunes. Qualche tempo fa avevo installato un precursore, un programmino chiamato the filter che costruiva delle playlist “intelligenti” sulla base di una selezione di canzoni, trovando altra musica all’interno della mia libreria che poteva sposarsi bene con la selezione scelta.

Era abbastanza interessante, ma occorreva lanciare un programma a parte e scegliere un certo numero di brani, quindi alla prova dei fatti non si è rivelato molto comodo.

Nel classico stile apple invece, il nuovo genius è molto più semplice e crea una playlist semplicemente con un solo clic, permettendo di salvarla, di rinfrescarla con altri brani simili o di cambiare il numero di brani proposti.

Funziona? Molto bene per alcune canzoni, per nulla sulla musica classica (e questo è un difetto non da poco). Non funziona nemmeno per altre canzoni che non sono evidentemente conosciute a sufficienza dalla grande comunità di utenti che in modo anonimo invia informazioni sulla “nuvola” di itunes, dove vengono analizzate, frullate e rispedite a valle.

Le promesse sono di un’espansione e di una maggiore intelligenza del sistema a mano a mano che si creano i giusti collegamenti collettivi; in effetti già adesso i brani che propone sono interessanti, e permettono di scoprire perle dimenticate nella propria discoteca. Quando si aggiungeranno anche le canzoni meno note, il meccanismo diventerà davvero intrigante.

Per quel poco che ho visto quindi si tratta di una buona aggiunta ad un ottimo programma, ed il bello è che la cosa funziona anche sull’ipod.

Written by erling

13 settembre 2008 at 17:36

Pubblicato su Mac, musica, software

Tagged with ,

Downlovers, com’è finita…

leave a comment »

Non è mica finita così rapidamente, è successo che parallels si è piantato a metà della masterizzazione, ma almeno non ha rovinato il cd perchè non ha inciso proprio nulla, così ho ritentato su boot camp.
Aggiornato media player, riprovato a masterizzare, stavolta si è piantato windows di brutto, e lo schermo è diventato tutto nero… poi ci si stupisce che uno preferisca i mac… faccio ripartire tutto e stavolta il disco riesce, un vero cd masterizzato a dovere, chiudo windows e rientro in mac os, carico il tutto in itunes e posso finalmente acquisire le tracce sul disco fisso, copiarle su ipod e sentirle a piacimento.
Ora mi chiedo, è proprio necessario costringere la gente a simili acrobazie? perchè non fornire da subito i brani in formato non protetto? L’idea di downlovers è buona, ma la realizzazione è ancora farraginosa e inutilmente complessa.

Tags: ,

Written by erling

11 febbraio 2008 at 22:12

Pubblicato su musica, Siti, software

La semplicità è difficile

leave a comment »

Ho sperimentato oggi il sito di downlovers, che promette di scaricare musica legalmente e gratis in cambio di qualche dato personale e di un po’ di pubblicità da gradire mentre si scarica il brano.
Questa è stata l’occasione di toccare con mano, per la prima volta, il programma di windows media player, e di farne inevitabilmente un confronto con itunes; già, perchè i brani di downlovers sono in formato windows wma, incompatibili con ipod (sulla convenienza di tagliarsi fuori dalla maggioranza dei lettori di musica sorvolo…), ma non mi sono spaventato, in fondo ho parallels e quindi ho pensato di fare almeno un cd, spero che media player sia capace di copiare la musica su cd.
Per prima cosa, il brano scaricato non è ancora ascoltabile, bisogna acquisire una ulteriore licenza, o meglio “marchiarlo” in modo indelebile in modo che sia associato a me – ignoro in quale modo, ma così ho fatto, ed ho penato non poco per venire a capo dell’interfaccia astrusa del player.
Poi la masterizzazione, altri minuti spesi a capire come farla partire, e la sorpresa di non vederla funzionare, perchè la licenza del brano non consente di copiarlo nè su cd nè su altri dispositivi (ma le faq del sito espressamente prevedono la possibilità di fare un cd, boh!)

Ma no, colpa mia, leggo bene le faq e scopro che devo aggiornare media player alla versione 11 dalla 9 che ho adesso, e tutto funziona – ma non poteva dirmi lui che bisognava aggiornarsi, benedetto microsoftware. Ora sta lavorando e mi dà una serie di messaggi: analisi in corso, preparazione in corso, in sospeso, in sospeso??, ah no, ora è in scrittura, ora finalizza ma è solo al primo brano, gli altri li farà? Chissà, sono disorientato da questo modo di presentare le cose e mi rendo conto ancora una volta che la semplicità è il risultato più difficile da ottenere, e chi ci riesce viene premiato dal mercato.

Tags: ,

Written by erling

7 febbraio 2008 at 23:30

Pubblicato su musica, Siti, software