Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Archive for the ‘iweb’ Category

Sull’utilità dell’ego mobile

leave a comment »

E’ quasi un anno che sono legato a mobile me, e volevo tentare di fare un bilancio dell’esperienza, anche per decidere se è il caso di rinnovare l’abbonamento annuale, ormai prossimo alla scadenza.

Dunque vediamo, che cosa offre la cara mamma apple con questo sistema?

Sincronizzazione Forse la cosa più utile, ora funziona molto bene e permette di avere sempre contatti e calendari in sincrono tra il computer di casa, il portatile, l’iphone e la nuvola. In realtà il portatile lo uso raramente, e non ho la necessità vitale di averlo sincronizzato, e per quanto riguarda l’iphone si può sempre sincronizzare con il cavo…
Email Mi trovo talmente bene con gmail che non ho il minimo stimolo ad usarla, poi per qualche motivo mi fido di più di google per la sicurezza delle mail, ovviamente è una sensazione senza supporto effettivo.
Idisk Penosamente lento quando vi si accede con il finder, per caricare qualcosa occorre cyberduck; sto iniziando, lentamente, a caricare le foto dng compresse in un file dmg criptato (sembra un gioco di parole, ma non le ho inventate io le estensioni dng e dmg). Per 79 euro soltanto 20 giga di spazio però mi sembrano pochini, oltre ai dubbi sulla sicurezza che ho già esposto in precedenza.
Galleria per le foto Carina, e lo spazio ridotto (vedi sopra) costringe a selezionare, ma se invece mi abbonassi a Smugmug che ha delle gallerie magnifiche?
Ritrova il telefono Molto d’effetto, ma per funzionare ha bisogno che sia abilitata le funzione push, che prosciuga la batteria dell’iphone in un istante, quindi dal punto di vista pratico non è usabile.
Iweb L’integrazione tra il programma iweb ed il sito che si crea su mobile me è perfetta e la pubblicazione avviene in modo completamente trasparente. Se solo uno avesse un bel sito da pubblicare…

Rileggendo la tabella mi sono accorto di essere piuttosto critico, ma forse sto cercando di razionalizzare una semplice sensazione che ho, ovvero che le singole parti del servizio sono solo mediamente passabili, e che il totale fornisce tuttavia una serie di comodità alle quali ci si abitua facilmente. Il dubbio è, tutto questo vale la spesa annuale, molto superiore alla concorrenza?

Oggi forse sono di umore risparmioso, e dico di no, magari a gennaio quando dovrò rinnovare l’abbonamento sarò di diverso avviso; è certo comunque che di tutti i prodotti apple che ho sperimentato, ed ormai sono diversi, mobile me è il meno entusiasmante, tanto da dover riflettere bene per trovare motivazioni a mantenerlo. Ma penso lo sappiano anche loro, che questo servizio non è insanely great, e quindi confido che prima o poi vi porranno rimedio.

Annunci

Written by erling

13 novembre 2009 at 18:37

Pubblicato su iweb, Mac, rete, software

Tagged with

Tempo libero con iweb

leave a comment »

Riflettevo sul fatto che il computer certo ci aiuta a risparmiare tempo, basti solo pensare che nel corso degli anni, per limitarci al campo della condivisione delle foto, siamo passati dalla stampa delle foto su carta alla masterizzazione di cd da dare agli amici, alla pubblicazione online con invio di link – su flickr o anche su mobile me, più elegante come layout.

Dà anche soddisfazione potersi gestire una vetrina personale, dove le foto dei viaggi vengono inserite in un contesto con qualche spiegazione aggiuntiva rispetto alla sola proiezione.

Sorgono però adesso nuove incombenze che portano via tempo, ad esempio mai avrei pensato di dover passare un paio di ore a preoccuparmi di inviare a google la sitemap del mio sito, e di capire come mai iweb struttura le cartelle in modo illeggibile per i servizi di creazione online delle sitemap, tanto che esce soltanto il riferimento alla prima pagina.

C’è invero un programma che promette di creare le sitemap automaticamente anche per iweb, ma mi sembra eccessivo comperare un programma per un sito con un traffico così limitato.

Qui comunque c’è qualche suggerimento, ed il più utile è quello di creare il menù delle pagine anche in formato testo (e non javascript come standard in iweb); proverò anche questa, e rifletterò sul tempo risparmiato a possedere un computer.

Written by erling

5 ottobre 2008 at 22:28

Pubblicato su iweb, Siti

Tagged with ,

Un lanciatore per IWeb

with one comment

Iwebflinger è un programmino che dovrebbe aiutare la pubblicazione dei siti creati con iWeb, essendo in grado di distinguere tra i file variati effettivamente e quelli solo riscritti identici con data nuova, cosa che mette in crisi i normali client ftp, tipo cyberduck, che ripubblicano tutto quanto anche se in realtà soltanto una o poche pagine sono variate.

L’idea è buona, ma il programma non funziona e dà un errore, non solo a me ma sembra a molti altri, come appare dai commenti su versiontracker.

Peccato, ma lo tengo d’occhio… intanto ho aggiornato il sito con qualche foto di Tallinn, e lo sto lentamente pubblicando col solito cyberduck.

Written by erling

22 febbraio 2007 at 23:31

Pubblicato su iweb, Siti

Stoccolma su iWeb

leave a comment »

Ho ripreso dopo un paio di mesi il vecchio iWeb, ed ho aggiunto una piccola descrizione ed alcune foto del soggiorno a Stoccolma nel 2004. La versione punto uno ha aggiunto alcuni modelli molto simpatici aumentando così la dotazione tra cui scegliere. La facilità d’uso e il risultato esteticamente pregevole ottenuto con poca fatica mi sorprendono ogni volta.

E’ vero che molte cose potrebbero essere migliorate, e penso che in gran parte lo saranno con la prossima versione, ma al momento, per le esigenze di un webmaster dilettante quale mi vanto di essere, questo programma è di certo il migliore sulla piazza.

Il risultato delle mie fatiche si trova qui.

Written by erling

12 agosto 2006 at 16:43

Pubblicato su iweb, Stoccolma

iWeb sul campo

with one comment

Iweb ha aggiunto un altro uno alla sua versione, che è diventata quindi 1.1.1; sembra che le modifiche riguardino soprattutto le funzionalità legate alla pubblicazione su .mac, ma c'è qualche utilità anche per noi che non pensiamo valga la pena di regalare ad apple cento euro all'anno per un microspazio su server e poco altro.

Ad esempio ci sono alcuni nuovi modelli di pagina abbastanza carini, che ho provato ieri nel creare la sezione relativa al viaggio a Jokkmokk di febbraio.

Tutto sommato confermo il mio giudizio di una facilità d'uso inarrivabile ed ineguagliata dagli altri programmi usati finora. In un'oretta scarsa ho creato una pagina di resoconto con link ed immagini molto ben formattata, e due pagine di foto con presentazione incorporata. Ci sono anche dettagli ben pensati, ad esempio scrivendo nel testo un indirizzo web tipo http://www.qualcosa.com, iWeb lo converte automaticamente in link verso quel sito.

Rimane invece un grave problema la pubblicazione; ad ogni piccola modifica viene ripubblicato tutto il sito, che pesa attualmente 51 mega; sto in questo momento trasferendolo sul server con cyberduck, ed in un'ora ha portato 30 mega. Quasi due ore per correggere magari una virgola fuori posto mi sembrano eccessive.

Insomma, una volta corrette le anomalie più vistose, questo sarà un programma magnifico; probablimente occorrerà aspettare la versione 2.0 e la prossima iLife. 

Written by erling

2 giugno 2006 at 09:04

Pubblicato su iweb, Siti

Uno . Uno

leave a comment »

Prima impressione: la dimensione complessiva del sito si è ridotta, da quasi sessanta a meno di cinquanta mega. Permane l'assurdità della ripubblicazione dell'intero sito anche nel caso di modifiche minime. Mah, vedremo.

Written by erling

18 maggio 2006 at 22:00

Pubblicato su iweb

iWeb aggiornato?

leave a comment »

Sto scaricando or ora, sul mini e sul book, gli aggiornamenti dei programmi che iniziano con la i, dei quali quello per iweb è il più corposo; non vedo l'ora di testarlo, sembra che risolva i problemi delle immagini, forse renderà i siti un po' più leggeri…

Written by erling

16 maggio 2006 at 21:55

Pubblicato su iweb