Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Lightroom 4, beta

leave a comment »

E’ uscita oggi la prima beta di lightroom 4; sono andato subito a scaricarla qui, ed ho aspettato pazientemente che i quattrocento e passa mega del programma si materializzassero sul mio disco.

Molte le novità, nel pannello sviluppo hanno completamente cambiato la logica dei vari comandi, e ci vorrà un po’ di tempo per prenderci la mano; due le cose più eclatanti secondo il mio punto di vista: un modulo intero per la gestione dei geodati, con tanto di mappe di google che mostrano le posizioni delle foto, e la possibilità di trascinare le foto sulla mappa per geotaggarle, oppure di selezionare e salvare le posizioni geografiche preferite in modo da attribuirle facilmente alle immagini.

Ci sarebbe anche la possibilità di abbinare le foto ad un file gpx registrato con un gps, ma nei miei tentativi il caricamento di un file dà un errore, e dando una rapida occhiata ai forum sembra un problema comune. A parte questi difetti di gioventù, il modulo del geotagging mi pare molto efficace e funzionale, direi anche meglio di quello di iphoto. Molto bene.

Un secondo punto forte è la gestione integrata dei file video, con possibilità limitate di correggere esposizione e colori (a livello globale dell’intero video, non di spezzoni di esso), e di tagliare sempre in modo non distruttivo parti iniziali e finali, come fa quicktime player sul mac. Finalmente non occorre far partire un programma esterno per vedere i film, ma si resta all’interno di lightroom, ed è anche possibile geotaggare i film, basta trascinarli sulla mappa come si fa per le foto.

C’è anche un modulo per creare i libri, ma questo dubito sarà all’altezza di iphoto, ed una serie di innovazioni nel modulo sviluppo: su queste dovrò studiare in modo più approfondito, perché a leggere le note di rilascio sembra che si tratti di una razionalizzazione, ma il primo impatto è abbastanza spiazzante.

Il programma, per quello che ho visto, mi sembra veloce, il modulo della mappa è finalmente all’altezza della concorrenza e ci sono possibilità ancora migliori di intervenire per migliorare le foto; nei prossimi giorni lo proverò in maniera più approfondita. Ovviamente, essendo ancora acerbo, non è il caso di dargli in pasto le foto originali, ma di creare delle copie su cartelle di prova.

Annunci

Written by erling

10 gennaio 2012 a 23:30

Pubblicato su lightroom

Tagged with

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: