Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Archive for agosto 2011

Il lunedì dopo

leave a comment »

Qualche rapidissima impressione, a conclusione del viaggio in bicicletta:

  • Il tempo è sempre un’incognita, occorre prepararsi ad ogni condizione meteo, ma fortunatamente, quantomeno per gli adulti, l’attrezzatura adatta esiste ed è un investimento che si ripaga rapidamente. Qui rivelo la mia età, ma l’ultima volta che sono venuto in bicicletta in Norvegia non esistevano né il goretex né i vari tessuti miracolosi di oggi, e si sentiva.
  • Vale la pena percorrere a passo lento una piccola parte di un paese tanto grande e vario, si ha modo di apprezzare meglio, di vedere meno cose ma in modo più approfondito, e di godersi la vacanza perdendo tempo senza rimorsi, fermandosi un’oretta sulla riva di un lago e lasciando che i bambini giochino a loro piacimento.
  • Gli automobilisti norvegesi sono estremamente prudenti e gentili con i ciclisti, rallentano e si fermano piuttosto che rischiare un sorpasso se non sono più che certi di vedere bene eventuali macchine che vengono in senso contrario. Addirittura un’auto si è fermata per lasciarmi fotografare da un lato all’altro della strada, ed è ripartita solo quando ho abbassato la macchina fotografica.
  • I norvegesi in senso più ampio lasciano però qualche immondizia in giro di troppo, ne abbiamo trovate parecchie nelle aree picnic, sulle spiaggette e sui prati, e la cosa ci ha stupiti non poco, ma si è ripetuta più volte.
  • Il felice paese non è certo a buon mercato, ci si accorge rapidamente che occorre fare attenzione a quello che si mangia (o meglio, a dove si mangia) e a dove si dorme.
    Gli alberghi però, seppure costosi, offrono un servizio impareggiabile, spesso le camere familiari sono dei piccoli appartamenti con cucina, ed ampio spazio, in un’occasione abbiamo anche trovato una lavatrice con asciugatrice.

Tutto bene quindi, e già si pensa alla prossima meta…

Jomfruland

Annunci

Written by erling

9 agosto 2011 at 07:16

Pubblicato su bicicletta, Norvegia, viaggi

Tagged with

Kristiansand – Sandefjord

leave a comment »

La giornata di riposo e di esplorazione della città di Kristiansand ha visto il ritorno della pioggia, che ci ha impedito di svolgere attività marittime come nei giorni scorsi; invece dei bagni in mare quindi passeggiate e shopping nel centro storico. Purtroppo o per fortuna i nostri bagagli hanno una minima possibilità di crescita, essendo le borse da bici già piene del necessario, e quindi gli acquisti sono stati estremamente contenuti.

Kristiansand è una cittadina piacevole, con una zona centrale compatta che la fa sembrare più piccola dei suoi ottantamila abitanti, e questo fine settimana ospiterà un campionato di beach volley, per il quale sono spuntati in giro diversi campi da gioco. Visto il meteo che si prevede avverso, non so come si svolgerà questo sport così estivo.

Oggi abbiamo caricato armi e bagagli sul Sørlandexpress, il pullman che collega Kristiansand ad Oslo, ed in tre ore e mezza abbiamo rifatto al contrario la strada di queste due settimane, rientrando a Sandefjord.

In effetti il pullman non arriva in centro, ma si ferma allo svincolo autostradale a dieci chilometri di distanza, così ci siamo rimessi l’abbigliamento da pioggia ed abbiamo percorso l’ultimo tratto in bicicletta.

Ora dobbiamo solo impacchettare le bici in preparazione del volo di domani, ovvero smontare le ruote e ruotare i manubri per infilare poi ogni bici nel suo apposito borsone, oltre al carrellino. Speriamo solo che la pioggia ci dia un po’ di tregua…

Written by erling

5 agosto 2011 at 18:31

Pubblicato su bicicletta, Norvegia, viaggi

Lillesand – Kristiansand

leave a comment »

Questa è la tappa più lunga del viaggio, quella che ci porta alla destinazione finale Kristiansand. Il tempo continua ad essere buono, la temperatura ideale sui 23 – 24 gradi, e la strada inizialmente sembra anche abbastanza piana, una rarità da queste parti.

Per evitare l’autostrada, il percorso delle biciclette si porta verso l’interno effettuando una lunga deviazione dalla linea più diretta, così arriviamo fino al paesino di Birkeland dove facciamo acquisti al supermercato.

Da qui la strada segue con parecchi saliscendi il corso del fiume Tovdalselva, vanificando la mia speranza di una tranquilla discesa al fianco del fiume; troppo facile, meglio farci vedere qualche albero in più zigzagando verso l’interno tra un’ansa e l’altra del fiume.

Tuttavia questi sono contrattempi decisamente minori per ciclisti allenati come noi. Arriviamo senza troppi intoppi alla foce del fiume, sul fiordo, e vediamo in lontananza la nostra meta; ci resta il tempo di fermarci a fare il bagno su una spiaggia affollata, e dopo esserci ben rinfrancati percorriamo gli ultimi chilometri, entriamo in città e rapidamente troviamo l’albergo che ci offre un piccolo appartamento con cucina.

Kristiansand è la quinta città norvegese ed ha ottantamila abitanti. Una passeggiata serale in centro alla ricerca di un supermercato per la cena ci mostra una zona dalla pianta a griglia ricca di negozietti e non moltissima gente intorno. Vedremo domani con più calma.

Written by erling

3 agosto 2011 at 22:15

Pubblicato su bicicletta, Norvegia, viaggi

Grimstad – Lillesand

leave a comment »

La tappa di oggi è stata piuttosto faticosa dal punto di vista fisico, ma estremamente appagante per il meraviglioso paesaggio incontrato.

La ragione sta nel tratto di strada noto come Vestlandske Hovedvei, l’antica arteria di collegamento con le regioni dell’ovest costruita agli inizi del 1700 ed oggi percorribile per otto chilometri tra Grimstad e Lillesand. E’ una strada sterrata stretta e piena di saliscendi a tratti impossibili – lungo una salita ho dovuto perfino sganciare il carrellino perché non riuscivo a spingere la bici con il peso delle borse e del carrello, scivolando sul terreno sabbioso.

La fatica che si deve fare viene però ampiamente ripagata dall’ambiente che si attraversa, costeggiando laghi e boschi, senza un’anima intorno ed assaporando la storia ad ogni metro, perché ad ogni metro i cippi ai lati della strada dimostrano la loro nobile antichità.

Ci sono ogni tanto delle tabelle esplicative, e perfino un ponte di legno, interamente ricostruito negli anni novanta secondo l’aspetto originale.

Ci abbiamo messo più di due ore per fare otto chilometri, chiedendoci ad ogni salita come facessero una volta con le carrozze, ma noi non siamo cavalli e non abbiamo fretta alcuna, quindi ce la siamo presa con calma e siamo arrivati a Lillesand nel pomeriggio. Lillesand che è un’altra deliziosa cittadina di questo tratto di costa che ormai conosciamo abbastanza bene.

Domani si arriva alla destinazione finale, Kristiansand; le previsioni meteo sono buone, nuvoloso ma niente pioggia, ideale per i ciclisti.

Written by erling

2 agosto 2011 at 21:47

Pubblicato su bicicletta, Norvegia, viaggi

La spiaggia di Fevik

leave a comment »



La spiaggia di Fevik

Originally uploaded by kebnekaise.

un vero angolo di mediterraneo, e non si cuoce al sole!

Written by erling

1 agosto 2011 at 19:43

Pubblicato su foto, Norvegia, viaggi

Arendal – Grimstad

leave a comment »

Breve tappa oggi, che dal punto di vista “stradale” non offre molto, visto che si corre costantemente a fianco della trafficata statale. Del resto anche il paesaggio risente della maggiore densità abitativa di questa zona: Arendal ha quarantamila abitanti, Grimstad ventimila, e tra una città e l’altra c’è una serie ininterrotta di paesini e casette.

Una bellissima sorpresa è invece la spiaggia di Fevik, una vera e propria spiaggia di sabbia bianca riservata ai bagnanti (niente barche in questo piccolo golfo). L’acqua del mare non è nemmeno troppo fredda, e ci bagniamo per rinfrescarci, confondendoci tra la folla intenta a prendere il sole. Basta arrotolare i pantaloncini da ciclista e sembra quasi di avere un costume da bagno, mentre i bambini lo hanno per davvero, rapidamente estratto dalle borse di Eta Beta.

Dobbiamo poi farci forza ed abbandonare questo luogo mediterraneo, pedalando poi per qualche chilometro fino a Grimstad, un paesino che ha anche un centro pedonale staccato dal lungomare, e che pertanto si differenzia dagli altri centri marittimi incontrati finora, ed ha un aspetto leggermente meno monotematico.

Written by erling

1 agosto 2011 at 19:26

Pubblicato su bicicletta, Norvegia, viaggi