Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Torp – Sandefjord

leave a comment »

Uno pensa di arrivare in un paese sconvolto da una strage e di trovare poliziotti in giro, controlli rafforzati agli aeroporti e la normale isteria che si manifesta a seguito di atti terroristici, tanto più efficaci quanto più appunto la gente si terrorizza e cambia le proprie abitudini.

Non qui. Un solitario poliziotto all’aeroporto di Torp, nessun controllo di documenti o bagagli, solo le bandiere a mezz’asta a Sandefjord facevano capire che qualcosa non era normale. Un punto per la civile Norvegia.

I primi dieci chilometri in bici ci sono serviti per trasferirci da Torp a Sandefjord e per assaggiare la prima pioggia, non fortissima ma abbastanza fastidiosa. Peraltro siamo convinti della verità del proverbio che afferma che non esiste il cattivo tempo ma solo il cattivo equipaggiamento, ed essendo ben attrezzati non ci preoccupiamo più di tanto.

Sandefjord la conosciamo, visto che siamo partiti da qui tre anni fa per il giro sul lato svedese della costa, ma ritrovarla sotto la pioggia non è la stessa cosa. Per fortuna che i bambini non si fermano davanti a nulla ed approfittano del pallido sole che ci grazia nel tardo pomeriggio per lanciarsi nel parco giochi infradiciandosi a dovere, ma siamo in vacanza e le nonne non vedono…

Annunci

Written by erling

23 luglio 2011 a 21:30

Pubblicato su bicicletta, Norvegia, viaggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: