Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Archive for settembre 2010

Nuovi mezzi per vecchi piaceri

leave a comment »

E’ arrivato oggi il kindle che ho ordinato, spinto da una pubblicità divertente e dalla curiosità di provare uno strumento che dovrebbe rimpiazzarne uno vecchio di secoli, il libro.

Piccolo, leggero, leggibilissimo, è praticamente come avere sotto gli occhi un foglio di carta appena leggermente lucida, tipo una rivista; impressiona il fatto che non si spegne realmente, ma ponendolo in stop il magico inchiostro elettronico si dispone a formare un ritratto di un autore, e lì resta senza consumare la batteria e senza rovinare lo schermo.

Il punto debole è uno solo, la paurosa carenza di testi in italiano; esistono benemeriti siti come liberliber ed altri simili, che propongono testi di pubblico dominio, vale a dire niente di troppo recente, ma se uno volesse qualche novità letteraria si trova a mal partito.

Cercando intorno non si trova molto, perfino una grande libreria online come bol ha una sezione di ebook ma solo in inglese, e con prezzi assurdi: un libro a caso costa qui 21,74 euro mentre su amazon si trova a 17,17 dollari, ovvero 12,75 euro al cambio di oggi, quasi la metà.

Mi sa che per ora resterò legato ai classici, e con un comodo programma come calibre li trasferirò nel formato adatto al nuovo giocattolino.

Annunci

Written by erling

24 settembre 2010 at 21:28

Pubblicato su libri

Tagged with , ,

Un punto nel cielo

leave a comment »

Giornata limpidissima oggi, e gita settembrina in montagna. Rientrati a casa il pomeriggio, si discute di astronavi con i bambini, ed il genitore coscienzioso si preoccupa di fornire loro qualche elemento di realtà, affinchè non abbiano a riferimento soltanto il mondo, pur fondamentale, di guerre stellari.

Così si parla della stazione spaziale internazionale, una vera astronave che da dieci anni ci gira sopra le teste: ma quanto è grande, ma come fanno a salirci se è sempre in orbita… i mezzi moderni ci danno risposta, a questa ed altre domande, e tra i vari strumenti ecco un sito, heavens-above, che ci fornisce addirittura le previsioni dei passaggi, e salta fuori che proprio stasera, alle 20.06, la stazione spaziale passerà sopra la nostra città, alta in cielo, in ottima posizione per essere ammirata.

Detto fatto, ci portiamo nella vicina casa dei suoceri che dispone di una terrazza strategicamente posizionata, ed armati di binocoli scrutiamo l’orizzonte, là ad ovest, dove il cielo è ancora luminoso perchè il sole è calato da poco.

Qualche falso allarme, quella è una stella perchè non si muove, quello è un aereo perchè la luce lampeggia, ed infine, puntualissima alle 20.03, appare sopra le montagne la lucina che aspettavamo, e si muove veloce e luminosissima salendo nel cielo.

In tre minuti passa e scompare all’orizzonte, ma noi bambini siamo stupiti e soddisfatti, anche se qualcuno si aspettava di vedere un oggetto più grande di un semplice puntino, tuttavia la previsione si è avverata al secondo e possiamo dire di aver visto una vera astronave, il che non è ovviamente cosa di tutti i giorni.

Written by erling

12 settembre 2010 at 22:18

Pubblicato su scienza, vaghezza

Tagged with

Itunes 10

with one comment

Ma un’icona meno orrenda non potevano trovarla?

Written by erling

2 settembre 2010 at 19:21

Pubblicato su Mac, musica

Tagged with

Il keynote portatile

leave a comment »

Arrivo tardi alla nostra magione montana, e poco dopo le otto, quando la cena è fatta ed i bimbi si rilassano con un cartone sul macbook, estraggo l’iPhone e mi posiziono alla finestra, dove la ricezione è migliore.

Vado sul sito Apple per vedere le novità odierne, ma non è ancora aggiornato, segno che il keynote è ancora in corso. Clicco sul link e parte la diretta, un video nitido e fluido, un audio impeccabile, capisco ogni parola del sommo sacerdote.

Non mi ha impressionato più di tanto quello che è stato annunciato, ormai ci facciamo l’abitudine alle meraviglie, ma sono restato a bocca aperta a vedere una trasmissione così perfetta su un magico apparecchio tascabile – lo stesso su cui adesso scrivo queste note.

In un paesino di montagna, con due tocchi di dita, posso vedere in diretta e nel massimo dettaglio un signore dall’altra parte del mondo, lo stesso geniale individuo che ha messo in moto la complessa catena che ci ha regalato questa ed altre magie.

Decisamente è un periodo splendido per chi ama questi giochi.

Written by erling

1 settembre 2010 at 20:47

Pubblicato su iphone, Mac

Tagged with