Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Zone d’influenza

leave a comment »

Ieri in spiaggia è passato un piccolo corteo nuziale, composto da una decina di persone oltre ai fotografi, tutti di accenti e modi britannici. Mi aspettavo di veder comparire Hugh Grant, ma lo sposo ne era comunque una passabile imitazione.

Su quest’isola la grandissima maggioranza dei turisti è inglese, e probabilmente anche una buona quota dei proprietari delle case da vacanza. Anche i locali pubblici riflettono in qualche modo le caratteristiche dei loro avventori, con insegne che reclamizzano la disponibilità della tv via satellite per seguire gli avvenimenti sportivi e scritte in greco quasi assenti.

È sempre curioso vedere questi aspetti di colonizzazione turistica, questo peculiare mescolamento di culture del tutto artificioso ma comunque non deleterio, mi sembra, proprio perché del tutto superficiale e quindi non in grado di intaccare la sostanza che sta sotto.

In altre parole, è curioso passare nel centro di Skiathos città e pensare magari ad un angolo di Londra trapiantato in Grecia, ma le chiesette dell’interno restano inconfondibilmente ortodosse, e nessuno pensa di “adattarle” al gusto del turista.

Insomma, ancora un esempio del mondo globale o se vogliamo dell’Europa unita, e l’unico dubbio che mi lascia tutto ciò è: dove saranno i tedeschi, che di solito sono dappertutto?

Annunci

Written by erling

26 giugno 2009 a 10:25

Pubblicato su viaggi

Tagged with

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: