Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Archive for dicembre 2008

Sandhamn d’inverno

with one comment

Un viaggio a Stoccolma non può dirsi completo senza una visita alllo Skärgården, ovvero l’arcipelago che corona la città e consente con poca fatica di uscire dalla metropoli per perdersi nella natura.

In estate almeno.

L’inverno i visitatori dell’arcipelago sono molto pochi, ed escludendo i residenti o i cittadini che passano qualche giorno di vacanza nella loro seconda casa al mare, i turisti sono praticamente inesistenti.

Noi abbiamo pensato di sfruttare l’auto a noleggio e di portarci a Stavsnäs da dove parte il traghetto per Sandhamn: quaranta minuti di strada, un’oretta di nave.

Sandhamn è uno dei centri mondiali della vela, e l’estate si trovano centinaia di navi e di persone giunte fin qui per gareggiare, prendere il sole o navigare tra le migliaia di isolette: oggi non c’è quasi nessuno, gli alberghi ed i ristoranti sono chiusi e solo un piccolo supermercato ci offre un pranzo, o meglio gli ingredienti per farlo e soprattutto ci permette di restare al caldo a mangiare.

L’isola è bella e tranquilla, si intuisce che tutto riposa e si prepara ad una stagione breve ed intensa, la prossima estate.

Parliamo brevemente anche con un residente che parla un italiano-spagnolo avendo vissuto per qualche anno nell’Europa del sud, e ci racconta di avere una isla da queste parti: forse voleva dire una casa, ma sospetto che intendesse proprio un’isola, in fondo non è così difficile avere un pezzo di natura privata da queste parti.

Rientriamo soddisfatti, e facciamo le valigie per ritornare a casa domani.

Il porto di Sandhamn

Written by erling

27 dicembre 2008 at 23:52

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Tagged with , ,

Junibacken, shopping e geocaching

leave a comment »

Non è facile viaggiare con i bambini, si sa: non si può arrivare a Stoccolma, anche per pochi giorni, e non visitare Junibacken, non sia mai che i piccoli non abbiamo la loro esposizione alla piccola ribelle con le trecce e magari crescano troppo conformisti.

Junibacken del resto non è solo Pippi, ma è principalmente una sala giochi che contiene una bella carrellata dei principali autori per l’infanzia svedesi e scandinavi, oltre ad avere un ristorante ovviamente amico dei bambini che non si formalizza troppo per l’etichetta.

Poi basta organizzarsi, ed ecco che io posso ricavare una mezz’ora per trovare la mia trentesima geocache e dichiarare quindi la giornata un successo.

Prima di rientrare poi un altro piccolo ritaglio di tempo viene regalato alla consorte, che ha modo di visitare Bruka mentre noi piccoli ci dilettiamo sulle scale mobili, e Polarn O. Pyret nel tempo in cui noi riposiamo sul comodo sofà di NK.

I nostri compagni di viaggio hanno due bimbi più piccoli dei nostri, ed ancora non si possono permettere certi lussi…

Fatemi uscire!

Written by erling

26 dicembre 2008 at 22:53

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Tagged with ,

Natale allo Skansen

leave a comment »

I bimbi contenti per i regali, i grandi liberi dall’obbligo del turista di visitare qualcosa, dato che oggi è tutto chiuso, il Natale inizia bene.

Non c’è la neve, ma pazienza, la temperatura è intorno allo zero e partiamo da casa ben dopo le undici diretti allo Skansen: le varie fattorie e botteghe sono quasi tutte chiuse, solo in una casetta è stato allestito un pranzo natalizio contadino di metà ottocento, ed una ragazza in costume tipico trascorre il Natale mostrando ai turisti le delizie antiche.

Si mangia in una locanda ricostruita anch’essa, le tipiche köttbullaren o polpette con salsa; l’occasione è utile anche per riscaldarsi oltre che per sfamarsi, e quando usciamo dal museo a cielo aperto il cielo è ormai scuro, per cui si decide di rientrare, e di passare il resto della serata con i nuovi giochi.

Gamla Stan

Written by erling

25 dicembre 2008 at 23:50

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Tagged with

Vigilia di Natale a Stoccolma

leave a comment »

Nessuna ressa, niente frenetici acquisti dell’ultimo minuto come capita nei paesi consumistici che hanno perso il senso non dico del Natale ma dello stacco momentaneo dalla frenesia quotidiana.

I grandi magazzini chiudono alle 14, ma nemmeno la mattina c’è molta gente, sono forse più organizzati ed hanno già comperato tutti i regali, oppure ne fanno meno, c’è la crisi anche qui chissà.

La sera, andando al cenone nell’appartamento poco lontano dal nostro dove alloggiano i nostri compagni di viaggio, notiamo comunque che c’è gente in movimento, altri che vanno a cena da amici e parenti.

Un’altra cosa bella svedese, per noi strana, tutte le finestre senza tende e con tante luci esposte, in questo periodo stelle ed alberi di natale, ma in genere l’inverno anche una candela o una piccola luce, che si veda da fuori e dia luce nel lungo buio invernale.

Nel nostro appartamento c’è un piccolo albero luminoso alla finestra, che diligentemente accendiamo la sera quando rientriamo, e di fronte a noi le stanze illuminate dei vicini ci dicono che il solstizio invernale è passato e poco alla volta torneranno le giornate di sole anche qui.

Davanti a NK

Written by erling

24 dicembre 2008 at 23:27

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Tagged with

Il castello di Steninge

leave a comment »

Mi trovo a Stoccolma, in un appartamento dotato di connessione veloce internet, ormai caratteristica vitale del moderno viaggiatore attrezzato.

Siamo stati oggi al castello di Steninge, poco distante da Sigtuna, bell’esempio di classica costruzione dei tempi d’oro della Svezia, oggi da noi scelto perchè ospita in questo periodo un interessante mercatino di natale.

Interessante: il mercato è al coperto, cosa utile quando la temperatura esterna è sotto lo zero, e non contiene come da noi una vastità di paccottaglie, non tenta come i nostri di vendere numerosi oggetti a numerosi turisti, ma offre una scelta di merce di qualità relativamente buona (poi ovvio che il genere è quello, non si scappa).

Interessante: il castello vero e proprio è chiuso in inverno, a parte un paio di ore di apertura nei fine settimana, ma si può visitare il piccolo parco che porta fino al lago, dove l’estate si arriva da Stoccolma in battello; 

Dopo la gita siamo rientrati a Stoccolma, ed abbiamo tentato di parcheggiare l’auto in centro (Södermalm); ma questa è un’altra storia, e si dovrà raccontare un’altra volta…

Il castello di Steninge

Written by erling

23 dicembre 2008 at 23:38

Pubblicato su Stoccolma, Svezia, viaggi

Everytrail su Google earth

with one comment

Arrivo un po’ tardi su questa, ma da un po’ si possono vedere su google earth le tracce salvate su everytrail, basta abilitare il layer in livelli\galleria.

I tracciati vengono segnalati da un’iconcina accanto al luogo di partenza, poi cliccando si può far partire la vista animata con tanto di fotografie; per credere, provare dalle parti del Bohuslän.

Written by erling

20 dicembre 2008 at 00:24

Pubblicato su google, gps, mappe, viaggi

Tagged with ,

Seadragon mobile

leave a comment »

Era da molto tempo che non rimanevo piacevolmente colpito da un prodotto Microsoft, più o meno da quando in una demo di windows 95 avevo ammirato stupefatto un aggiornamento semiautomatico dell’ora legale.

Ora ho installato sull’iPhone un programmino che si chiama Seadragon ed offre un’incredibile fluidità nell’esplorazione di immagini di grandi o grandissime dimensioni.

E’ da provare per credere, la velocissima interfaccia di esplorazione delle foto e delle immagini dell’iPhone sembra già una cosa del passato: in Seadragon il ridimensionamento e lo spostamento nelle mega-foto è praticamente istantaneo, e, ripeto, possiede una fluidità inarrivabile.

Sembra quasi un contrappasso, che una compagnia così elefantiaca e monolitica come la Microsoft riesca a produrre uno strumento tanto fulmineo ed affascinante; evidentemente non tutto è congelato, là dentro, e sono contento di poter parlare bene per una volta del vecchio monopolista.

Written by erling

16 dicembre 2008 at 23:09

Pubblicato su iphone, software

Tagged with