Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Archive for ottobre 2008

Il mondo in tasca, ma davvero

leave a comment »

Penso che la giornata di oggi sarà ricordata; se non lo avessi già comperato, questo software da solo basterebbe a convincermi a passare all’iPhone, e non solo, ma il vedere nel post di presentazione su un blog ufficiale di google nientemeno che una schermata della mia città mi sembra una potente coincidenza.

Non pensavo di arrivare a vivere tanto nel futuro.

venusphone

Annunci

Written by erling

27 ottobre 2008 at 23:57

Pubblicato su google, iphone, software

Tagged with

Statistiche campionarie empiriche

leave a comment »

E’ noto che in wall-e ci sono riferimenti che gli utenti mac possono cogliere, come ad esempio il celebre suono di avvio del macintosh che segnala nel film l’avvenuta ricarica del piccolo robot.

Mi sono però stupito quando nella sala cinematografica, in mezzo a forse un centinaio di spettatori, un bambino dietro di noi ha detto a voce alta “ma quello è il rumore che fa il computer di mio papà!”.

Non sono riuscito a trovare stime attendibili della famigerata “quota di mercato” apple in Italia, sembra comunque che negli Stati Uniti la percentuale di computer mac sia ormai arrivata al 15%.

Ipotizzando nel nostro paese una cifra analoga (il mio sospetto del tutto viscerale è che sia più bassa, ma teniamo pure il 15) occorre poi considerare che solo la metà delle famiglie italiane possiede un computer, quindi su una platea di cento persone, composta indicativamente da gruppi di un genitore e uno-due bambini, ci saranno diciamo 40 famiglie, delle quali 20 hanno un computer in casa; il 15% di 20 è 3, quindi in quella sala, oltre a me ed a mio fratello, si era palesato il terzo utente mac, e la statistica sulla penetrazione del computer aveva ricevuto una empirica conferma.

Rientrando poi a casa, su una panchina lungo la strada, una ragazza con un macbook bianco, probabilmente collegata a wilma, mandava all’aria la mia campionatura raffinata portando al 100% la percentuale osservata di utenti mac in azione per le vie cittadine la domenica.

E’ sempre bello pensare di far parte di una minoranza intelligente, se poi per caso salta fuori che siamo maggioranza la cosa diventa fastidiosa…

Written by erling

26 ottobre 2008 at 23:58

Pubblicato su Mac

Che cosa ho in tasca?

with one comment

Mani!, disse Gollum, poi coltello e poi spago oppure niente, ma nessuna delle quattro risposte era giusta, non poteva immaginare che si trattasse di un piccolo anello…

Io potrei oggi rispondere:

  • (quasi) tutto Mozart, ed altri brani ancora
  • lo scibile umano in varie versioni
  • la grande letteratura ed anche tutta la restante
  • un completo simulatore di volo
  • gli orari dei treni
  • il mondo in piccolo
  • il mondo sulla mappa
  • la posizione attuale
  • le foto da mostrare
  • la posta
  • la grande rete collegata
  • una macchina fotografica non certo all’altezza della mia reflex
  • il calendario uguale a quello di casa
  • alcuni giochi per passare il tempo
  • un telefono
certo nemmeno Gandalf potrebbe immaginare che una tasca contenga tante cose, nemmeno gli elfi hanno abiti tanto capienti, ma le magie moderne prendono forme inaspettate.

Written by erling

23 ottobre 2008 at 22:15

Pubblicato su iphone

Il gps in lightroom

leave a comment »

Non è un mistero che lightroom non sia particolarmente versato nella gestione dei dati geografici: il massimo che sa fare è di mostrare le coordinate nella colonna dei metadati, e di far partire una mappa di google cliccando sulla freccina accanto alla posizione.

Fortunatamente esiste gente talentuosa che sa migliorare le limitazioni del programma adobe, come Jeffrey Friedl che sembra un ottimo fotografo ed un eccellente programmatore. Ho scaricato appena adesso il suo plugin per la ricerca tra le foto geotaggate di quelle più vicine; concettualmente semplice, ma la realizzazione sospetto sia complessa, in ogni caso esegue alla perfezione il suo compito, e mostra la via ad adobe (dello stesso autore, un ottimo plugin per esportare su flickr le foto).

Written by erling

20 ottobre 2008 at 22:43

Pubblicato su gps, lightroom

Tagged with , ,

iPhone è un nome sbagliato

leave a comment »

Ci ho messo un po’, ma poi lo ho comperato, nonostante non ne avessi bisogno; il mio vecchio telefonino funzionava ancora a meraviglia, e tutte le mie necessità di accedere ad internet sono soddisfatte senza problemi sia a casa che sul lavoro, dove arrivo in meno di dieci minuti di bicicletta.

Però ha il gps… però si sincronizza a meraviglia con calendari e contatti, ed ha tutti quei bei programmi gratuiti o a poco prezzo.

Alla fine il prezzo mi ha fatto decidere: cinquecentosessantanove euro per un telefonino sono una cifra folle, che mai avrei speso, ma meno di seicento euro per un computer apple sono un prezzo del tutto ragionevole.

Ecco cosa hanno sbagliato, il nome: non è un telefono, è un computer tascabile sempre connesso alla rete; non dovevano venderlo nei negozi di telefonini, ma nel reparto dei portatili.

In questi primi giorni non ho avuto modo di usarlo appieno, ma conto nel fine settimana di testarlo in un posto senza rete veloce 3g, e di mettere a confronto il gps con quello di uno strumento garmin. Farò qualche foto panoramica e mi metterò a cercare tesori nascosti.

Written by erling

17 ottobre 2008 at 22:17

Pubblicato su iphone

iDisk e Dropbox

leave a comment »

In questo periodo ho avuto qualche problema nel seguire gli aggiornamenti del mio programma di gestione delle password, 1password, che ha subito una rapida serie di modifiche a causa di incompatibilità nel sincronizzare i dati con l’applicazione per iphone.

Grazie a queste traversie, ho scoperto comunque la possibilità di mantenere sincronizzate le password tra due computer usando un sistema di salvataggio online, o meglio su una cartella locale che viene poi sincronizzata con la nuvola.

Essendo ormai legato al servizio mobile me, ho pensato di usare il sistema di iDisk, ma purtroppo non è per nulla efficiente, è molto lento e spesso la sincronizzazione non riesce per qualche errore misterioso.

Mi sono quindi rivolto a dropbox, che è segnalato dallo stesso servizio di supporto di 1password, e mi sembra bello e funzionale, e soprattutto rapidissimo nella sincronizzazione.

L’account di base, gratuito, offre uno spazio di due giga, che non sono magari tantissimi ma per questi usi sono più che bastanti. Visto poi che funziona anche per windows, lo ho installato anche sul cassone dell’ufficio, e mi sono salvato i file più importanti, non si sa mai…

iDisk è forse il punto più deludente di Mobile Me: mentre calendari e contatti sono sincronizzati perfettamente e velocemente, l’accesso e la sincronia del disco sono estremamente lenti, tanto da renderlo inutile per attività che richiedono salvataggi frequenti; ho disattivato la sincronizzazione in locale del disco sulla nuvola, e spero che apple impari dalla concorrenza, questa volta.

Written by erling

15 ottobre 2008 at 22:09

Pubblicato su software

Tagged with , , ,

Tempo libero con iweb

leave a comment »

Riflettevo sul fatto che il computer certo ci aiuta a risparmiare tempo, basti solo pensare che nel corso degli anni, per limitarci al campo della condivisione delle foto, siamo passati dalla stampa delle foto su carta alla masterizzazione di cd da dare agli amici, alla pubblicazione online con invio di link – su flickr o anche su mobile me, più elegante come layout.

Dà anche soddisfazione potersi gestire una vetrina personale, dove le foto dei viaggi vengono inserite in un contesto con qualche spiegazione aggiuntiva rispetto alla sola proiezione.

Sorgono però adesso nuove incombenze che portano via tempo, ad esempio mai avrei pensato di dover passare un paio di ore a preoccuparmi di inviare a google la sitemap del mio sito, e di capire come mai iweb struttura le cartelle in modo illeggibile per i servizi di creazione online delle sitemap, tanto che esce soltanto il riferimento alla prima pagina.

C’è invero un programma che promette di creare le sitemap automaticamente anche per iweb, ma mi sembra eccessivo comperare un programma per un sito con un traffico così limitato.

Qui comunque c’è qualche suggerimento, ed il più utile è quello di creare il menù delle pagine anche in formato testo (e non javascript come standard in iweb); proverò anche questa, e rifletterò sul tempo risparmiato a possedere un computer.

Written by erling

5 ottobre 2008 at 22:28

Pubblicato su iweb, Siti

Tagged with ,