Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Considerazioni sul viaggio in Svezia

leave a comment »

Rientrati ormai da qualche giorno, un po’ alla volta si riprendono i ritmi consueti, ed è il momento di fare un piccolo riassunto e qualche considerazione sulla vacanza trascorsa.

Il viaggio è stato un successo dal punto di vista organizzativo, e ne sono molto soddisfatto: praticamente ogni cosa che abbiamo portato è stata usata, e non c’era nulla che mancasse, il che è l’ideale, specialmente considerando il bagaglio ridotto che deve avere un ciclista.

Mi riprometto non appena ne avrò il tempo di specificare meglio la lista dei bagagli utili, per ora solo un rapido link ad una fantastica catena di negozi, la Naturkompaniet, diffusa in Svezia e fornitissima di materiale per campeggiatori ed escursionisti, che abbiamo visitato a Göteborg, purtroppo alla fine del viaggio.

Qualche rapida nota:

  • Il percorso del cykelspåret, da Strömstad a Kungälv, è ben segnalato e ben impostato, con massimo riguardo alla sicurezza di chi lo percorre (si evitano quasi sempre le strade principali più trafficate) ed alla bellezza e varietà del paesaggio.
  • La ricettività della zona è messa a dura prova nei mesi estivi, quando i piccoli paesi del Bohuslän vengono presi d’assalto dagli svedesi e dai norvegesi che cercano il mare ed il sole, tanto che senza una tenda in diverse occasioni non avremmo trovato alloggio, ed in un caso abbiamo occupato la penultima piazzola libera di un campeggio, e solo grazie al fatto che lo spazio ristretto non avrebbe permesso l’accesso ad un auto ma solo a moto o biciclette.
  • Le tappe, con un bagaglio pesante ed un carrellino con due bimbi a bordo, non possono essere troppo lunghe, la nostra massima è stata di 57 chilometri ma la media giornaliera era intorno ai 30; in due settimane abbiamo percorso poco più di 250 chilometri, e ci siamo presi dei giorni di pausa nei quali non pedalare: il ciclista escursionista non cerca il record, ma il riposo.
  • I bambini sul carrello sono stati all’altezza della situazione, anche grazie alle frequenti pause ed alle attività collaterali che ogni giorno si scoprivano (il mare con gli scogli, lo zoo con la fattoria didattica, il campeggio con la vita in tenda…)

Ora, se un po’ alla volta riesco a sistemare le foto, metterò anche qualche immagine…

Annunci

Written by erling

6 agosto 2008 a 22:22

Pubblicato su bicicletta, Svezia, viaggi

Tagged with

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: