Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Gli analitici primi della ricerca

with one comment

Ho scoperto da poco l’ennesimo servizio potente e gratuito di google, il sistema google analytics, che sviscera in ogni possibile dettaglio il funzionamento di un sito web.

Pagine più visitate, tempo medio di permanenza, provenienza geografica, ogni aspetto del posizionamento del sito nel mare magnum di internet viene esposto; come spesso accade, uno strumento evoluto e costoso – destinato in origine ad analisi di grandi siti costruiti da grandi aziende – è ora messo a disposizione gratuita del popolo della rete, che ripaga il regalo con la propria numerosità. Grandi numeri, molto traffico e molta pubblicità, e come ricompensa un piacevole strumento di analisi.

Certo che ammirare le decine di visitatori che crescono sui miei due siti mi fa sentire molto webmaster professionista, a volte ci si diverte con poco… basta iweb e un piccolo codice da inserire in ogni pagina, magari in automatico con un bel programmino gratuito, MassReplaceIt che cerca e sostituisce. L’occasione fa scoprire piccole perle, a volte.

Written by erling

16 maggio 2007 a 21:15

Pubblicato su Siti

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Prima di leggermi l’ennesimo disclaimer di Google provo a chiedere a te: posso attivare G-analytics senza esse vincolato ad inserire pubblicità?

    Ciao..grazie

    Bersntol

    24 maggio 2007 at 20:40


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: