Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

La passione dei primi

leave a comment »

Venerdì, dopo 178 giorni di paziente attesa, ho terminato il mio quarto esponente, ovvero due elevato alla 35milioni 788mila 157 (meno uno), vale a dire 2^{35788157} -1

Ovviamente non lo ho calcolato da solo, ma ha fatto tutto un programmino che utilizza i tempi morti del processore – ovvero il 98% del suo tempo – per calcolare i primi di Mersenne.

I precedenti tre esponenti li avevo terminati il 31/01/2006 (2^{15533029} -1), il 19/06/2006 (2^{31352051} -1), ed il 26/09/2006 (2^{28325567} -1). Come si vede, non è impresa di poca durata quella di decidere se un numero di Mersenne è primo, ed il calcolatore lavora per molti giorni prima di fornire il responso.

Eppure, che c’è di meglio di un’attività senza apparenti scopi pratici cui destinare una macchina, quella dell’ufficio, che sembra creata solo per fini concreti? Un normalissimo ed anonimo cassone su cui gira windows, il massimo del grigiore, ma viene fuori quindi che la grandissima parte del suo tempo il calcolatore su cui lavoro la impiega a sognare, e di nuovo quale sogno migliore che l’oggetto più semplice e più sfuggente della matematica, il venerabile numero primo?

Annunci

Written by erling

26 marzo 2007 a 21:26

Pubblicato su matematica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: