Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Archive for marzo 2007

Statistiche, versione flickr

leave a comment »

Foto e statistiche, pane e nutella per me; qui ci sono i dati del mio account analizzati da una serie di angolazioni, e come tutte le migliori analisi numeriche hanno un che di certo e definitivo che lascia divertiti, considerata la futilità dell’argomento.

Annunci

Written by erling

27 marzo 2007 at 22:36

Pubblicato su foto, Siti

Una mela all’anno

leave a comment »

Mi avventuro in una previsione, cosa che di solito non faccio memore del saggio adagio di Niels Bohr secondo cui prevedere è difficile, specialmente il futuro; ma questa è facile, secondo me tra poco uscirà un nuovo modello Apple.

Fondamenti della previsione:

  1. E’ tempo di cambiare il mac mini, che ho da quasi due anni, ma non voglio prenderne un altro uguale, quindi aspetto una novità
  2. In primavera arrivano le novità Apple, l’anno scorso il macbook pro, quindi ci siamo quasi
  3. Ultimamente tutti hanno tenuto d’occhio telefoni e tv, è tempo di aggiornare i computer
  4. Non ho resistito, ed ho sbirciato su  mactactic, ovvero l’oroscopo degli aggiornamenti mac

Written by erling

26 marzo 2007 at 21:56

Pubblicato su Mac

La passione dei primi

leave a comment »

Venerdì, dopo 178 giorni di paziente attesa, ho terminato il mio quarto esponente, ovvero due elevato alla 35milioni 788mila 157 (meno uno), vale a dire 2^{35788157} -1

Ovviamente non lo ho calcolato da solo, ma ha fatto tutto un programmino che utilizza i tempi morti del processore – ovvero il 98% del suo tempo – per calcolare i primi di Mersenne.

I precedenti tre esponenti li avevo terminati il 31/01/2006 (2^{15533029} -1), il 19/06/2006 (2^{31352051} -1), ed il 26/09/2006 (2^{28325567} -1). Come si vede, non è impresa di poca durata quella di decidere se un numero di Mersenne è primo, ed il calcolatore lavora per molti giorni prima di fornire il responso.

Eppure, che c’è di meglio di un’attività senza apparenti scopi pratici cui destinare una macchina, quella dell’ufficio, che sembra creata solo per fini concreti? Un normalissimo ed anonimo cassone su cui gira windows, il massimo del grigiore, ma viene fuori quindi che la grandissima parte del suo tempo il calcolatore su cui lavoro la impiega a sognare, e di nuovo quale sogno migliore che l’oggetto più semplice e più sfuggente della matematica, il venerabile numero primo?

Written by erling

26 marzo 2007 at 21:26

Pubblicato su matematica

Il regista pigro

with one comment

Non amo molto fare film, ma lo faccio.

Meglio, faccio riprese con la telecamerina che è troppo piccola per lasciarla a casa, poi aspetto dei bei mesi affinchè il nastro si sedimenti a dovere, ed in una giornata di tranquillità familiare, come quella di oggi, faccio partire Imovie ed attacco il montaggio.

Dico la verità, nonostante l’eccellenza di Imovie e la sua inarrivabile semplicità (e lo dico essendo passato dai vari pinnacle studio e adobe premiere su win), il montaggio è un’attività lenta e faticosa, il povero mac mini è spremuto al limite delle sue possibilità e per ricavare una mezz’ora di filmato si lavora almeno mezza giornata.

Io amo le foto e penso di avere una certa piccola abilità nel creare immagini, ma bisogna riconoscere che il cinema è superiore nel restituire l’autenticità dei momenti, e quindi mi impegno a documentare la crescita dei piccoli in questi primi e veloci anni.

Quindi, un paio di volte all’anno, mi dedico al montaggio e sforno un dvd che arricchisce la collezione, poi a distanza di svariati mesi si rivede e si commenta ammirati: “come sono cresciuti!” – e l’ammirazione genitoriale per i bimbi consente di stendere un velo sull’abilità del regista e del montatore.

Written by erling

24 marzo 2007 at 11:40

Pubblicato su Mac, vaghezza

La coerenza è tutto

leave a comment »

Mi piace, per quel poco che ho sperimentato, la modalità coerenza di Parallels; quasi ci si dimentica di avere a che fare col vecchio windows in scatola, le sue brutte finestrelle si confondono con i programmi mac in stile aqua, e si passa da un sistema all’altro con un semplice alt-tab, attivando il programma win di turno senza vederlo nel finestrone che di solito lo contiene.

Sto installando il service pack 2 di windows xp, ed in contemporanea faccio mille cose; direi che il macbook non può temere nulla da quel ricettacolo di virus, finchè appunto viene contenuto in una scatolina virtuale.

Written by erling

22 marzo 2007 at 22:24

Pubblicato su virtualità

Parallellismi

leave a comment »

Alla fine ho ceduto, ed ho comperato parallels, complice un’offerta scontata giunta nella mia casella di posta (e poi dicono che lo spam non serve, vabbè non era spam…), ora sto installando winzozz sul mio perfetto macbook pro, per fortuna solo in una finestrella virtuale, dove mi servirà per quei due, tre programmi che proprio non si possono trovare per mac.

Voglio vedere quanto ci metto a beccarmi un virus, intanto l’installazione gira, il processore scalda ma in contemporanea faccio mille cose, tra cui scegliere le foto da stampare – su fotocity, con un programmino proprietario per inviarle che non si può pretendere facciano anche in versione mac, ecco uno dei tre programmi di cui parlavo sopra.

A volte non si può evitare di sporcarsi le mani…

Written by erling

21 marzo 2007 at 23:00

Pubblicato su virtualità

Andamento lento

leave a comment »

Non ci sono grosse novità, il tempo è variabile e le ferie d’estate ancora lontane ed indefinite. Sarebbe bello tentare la via dell’est Europa, ma mancando ancora l’elemento della durata possibile, è difficile fare progetti, così si aspetta ancora.

Primavera ieri, inverno oggi con nevicate a quote basse, ma appunto ieri ho rispolverato i roller ed ho macinato trenta chilometri sulla ciclabile, quindici con vento forte contrario, quindi mi sento abbastanza soddisfatto; lo scorso fine settimana abbiamo passato due notti al magnifico albergo Mirabell di Avelengo, con stanze da 60 metri e piscina interna, grande relax, seppur breve.

Sto riorganizzando la libreria di Itunes, aggiungendo le illustrazioni degli album e facendo ordine nelle centinaia di brani acquisiti dai dvd di Bach, Mozart, Beethoven e Vivaldi. Li organizzo negli album di originaria appartenenza, cercandoli su siti specializzati e ragruppando quindi anche cinque “album” usciti dal dvd in uno solo corrispondente al cd originale.  E’ un lavoro lento, ma il risultato dà soddisfazione, e quando sarà tutto pronto potrò anche comprarmi un ipod più moderno…

Written by erling

19 marzo 2007 at 20:45

Pubblicato su gite, Mac