Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

L’affondamento del Vasa

leave a comment »

Come può reagire un bambino di cinque anni a vedere un galeone ottimamente preservato lungo quasi settanta metri, ospitato in un enorme palazzo e circondato da oggetti e ricostruzioni della sua incredibile storia? Se è un bimbo appassionato di avventure e pirati come il nostro, reagirà come ha reagito Marco, ovvero con estremo interesse e curiosità, ed ascolterà attento le spiegazioni dell’erudito padre sulla pazzesca storia del suo viaggio inaugurale.

La visita al museo Vasa è stata quindi un grande successo, ed anche la piccola Costanza ha apprezzato la ricostruzione del ponte con le figure in legno a grandezza naturale, sul quale correre e saltare.

La mattinata non era iniziata molto bene, la temperatura rigida (attorno ai dieci sotto zero) non incontrava l’approvazione della piccola ospite del passeggino, e così dopo aver traghettato da Slussen a Djurgården abbiamo rapidamente cambiato destinazione, ed invece di dirigerci allo Skansen, ovvero all’aperto, siamo passati nel museo con la sua temperatura controllata e gradevole.

Dopo pranzo, come promesso, visita alla casa di Pippi Calzelunghe che è a due passi dal museo Vasa, ed ulteriori salti e corse a villa Villekulla.

Nessuna sorpresa dunque che alle nove e mezza siano tutti a letto.

DSC_5673.jpg

DSC_5655.jpg

Written by erling

10 febbraio 2007 a 22:14

Pubblicato su foto, Stoccolma, Svezia, viaggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: