Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Gennaio cataclimatico

leave a comment »

Al ventuno gennaio non è normale fare una gita ad un rifugio a mille metri, e trovare prati verdi ed una giornata del tutto primaverile. Siamo stati al rifugio San Pietro sopra Tenno, ed abbiamo cercato il tesoro ivi nascosto, trovando la cache dopo una ricerca sufficientemente lunga per essere stimolante, ma non troppo in modo da non essere stancante.

La soddisfazione per la giornata fruttuosa non maschera però un disagio che nasce da questi giorni straordinariamente miti, e dalle notizie che ci parlano di “clima impazzito”. Vero è che solo l’anno scorso la neve era oltremodo abbondante, quindi non siamo ancora definitivamente trasformati in deserto, ma vedere i figli che giocano nei prati a gennaio fa riflettere sul mondo che troveranno di qui a venti o trent’anni.

Il brutto è che ti senti in colpa perchè è probabile che una quota parte di effetto serra sia dovuta a te, e sospetti che la tua quota parte di soluzioni che con la buona volontà metti in atto non siano comunque sufficienti ad invertire la rotta.

Anche è brutto che chi avrebbe maggior responsabilità e maggior potere di rimediare, in realtà abbia maggior inerzia.

San Pietro

Advertisements

Written by erling

21 gennaio 2007 a 23:19

Pubblicato su gite, gps, vaghezza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: