Viaggiar si deve

viaggi, foto, mac e il resto

Archive for aprile 2006

Alternative a IWeb

leave a comment »

Ne ho trovate un paio, di cui una addirittura gratis:

quella gratis è Site Studio, l'altra è Shutterbug

Le provo e poi vedremo.

Written by erling

29 aprile 2006 at 21:53

Pubblicato su iweb, Mac

Bello ma lento

leave a comment »

Iweb è magnifico, ma è assurdo che dopo aver modificato 1 pagina si ripubblichi tutto il sito, con tempi di invio impossibili.

Sto meditando di aspettare proprio la versione 2.0, ma intanto cosa uso? forse Rapidweaver in attesa che Sandvox diventi un attimo più stabile ed esca dalla beta.

Written by erling

28 aprile 2006 at 21:39

Pubblicato su iweb, Mac

Genova dicevo…

leave a comment »

Ogni tanto mi ricordo del titolo che sta scritto qua sopra e che ricorda una certa necessità di viaggiare, al momento purtroppo severamente impedita dalla presenza, per tutti gli altri aspetti graditissima, di due bimbi di 1 e 4 anni.

Così nel fine settimana lungo siamo andati a Genova, che è una città del tutto adatta ai bambini, ed abbiamo goduto anche noi delle strutture turistico/culturali come l'acquario o la città dei bambini. Poco altro si è fatto, ma ogni tanto fa bene andare.

Riporto qui sotto il microdiario delle tre giornate:

ven 21: Arrivo sera tardi dopo un viaggio tranquillo che ha visto i bimbi dormire tutto il tempo. Palazzo Cicala è magnifico e antico, ci accoglie una ragazza svedese che nota subito i nostri zainetti.
Ci sistemiamo in un appartamento moderno a due passi dal duomo.

sab 22: Mattina al porto antico dove visitiamo l'acquario e poi il galeone dei pirati, entrambi molto apprezzati.
pranziamo a casa con focacce e frutta, poi ripartiamo alla ricerca di un negozio che venda playmobil per un regalo promesso a Tommaso (e uno a Marco).
Con l'occasione visitiamo il centro e poi con calma torniamo al porto, dove saliamo sull'ascensore panoramico e facciamo due salti sugli scivoli.
Torniamo a casa per cena tipica.

dom 23: Passiamo la mattina alla città dei bambini, dove Marco e Costanza si divertono moltissimo. Al pomeriggio passeggiamo in città e saliamo con la funicolare a Righi per vedere il panorama; al ritorno acquistiamo dolci e cioccolatini.

lun 24: Mattinata ad euroflora, mega fiera del settore fiori e affini che si tiene ogni cinque anni. La magnificenza delle piante e degli allestimenti è incredibile, siamo tutti affascinati a parte i bimbi che preferiscono attività più spicciole tipo mangiare la terra.
Pranziamo in fiera poi torniamo col battello al porto antico (approfittandone per vedere il porto).
Ripartiamo con calma nel pomeriggio ed arriviamo a Trento per le 18.

Written by erling

25 aprile 2006 at 21:25

Pubblicato su viaggi

Sfogo della ventesima pubblicazione

leave a comment »

Nemmeno il simpatico iweb è esente da difetti; mi pareva di essere riuscito a creare le image map con un sistema facile che avevo trovato, e mi sembra anche riportato qui, qualche post più sotto, ma nulla, non funziona proprio.

Dato che non voglio rovinarmi il mito della semplicità del mac, ho per ora rinunciato alle image map ed ho preparato i link di testo; non è il massimo ma non voglio passare il mio tempo cercando soluzioni e ripubblicando cento volte il sito per vedere se funzionano.

Written by erling

19 aprile 2006 at 21:37

Pubblicato su iweb, Mac

Duro a morire

leave a comment »

Voglio fare un po' di ordine nello scatolone windows prima di metterlo via, e stasera sto sistemando qualche programma.

Messaggio: l'applicazione non risponde (bla, bla, bla)

Messaggio: impossibile chiudere l'applicazione. Applicazione bloccata dal sistema.

Chiudere il sistema togliendo corrente è l'estrema risorsa in questi casi.

Written by erling

17 aprile 2006 at 22:23

Pubblicato su vaghezza

Sfogo del ventesimo riavvio

leave a comment »

Basta con windows, lo ho pensato e detto cento volte, ma questa volta sono deciso, porterò il cassone che contiene il venerando software in un luogo dove non potrà nuocermi. Mi era venuta una mezza idea di comperare una cosa chiamata kvm switch per poter usare lo stesso monitor (il cinema display da 23", mica poco) anche con il vecchio computer, ossia il cassone, che contiene windows xp e cosa più importante il il simulatore di volo ed il software garmin per il gps – in attesa che la garmin si decida a fornire una versione per il mac entro l'anno, questi sono i due pezzi non sostituibili con versioni mac.

Ovviamente l'acquisto aveva senso se avessi potuto usare anche tastiera e mouse apple sul cassone, ma essendo questi senza fili e connessi tramite le onde bluetooth l'impresa si è rivelata impossibile per le mie capacità soltanto trentennali di utente dos/win.
Dopo aver riavviato una ventina di volte, dopo aver atteso i minuti canonici per la partenza e dopo essere stato assordato dal rumore della ventola – rumore del tutto inesistente nel mac mini, si fa presto ad abituarsi al silenzio – ho iniziato a pensare che forse il venerabile cassone era troppo anziano e conteneva programmi, installazioni, disinstallazioni, patch, trojan, virus, java, macro, un registro chilometrico, ed insomma non era proprio colpa sua se era così lento e incasinato nel riconoscere anche il bluetooth, una cosa recente che quando è nato assemblato dalle mie manine tre anni fa non esisteva nemmeno.

Insomma, la cosa migliore da fare sarebbe stata cancellare il disco (proprio di brutto, A:> FORMAT C:) e reinstallare windows e i pochi altri programmi veramente indispensabili; il pensiero del tempo necessario e dei problemi che sarebbero sorti mi ha del tutto depresso e mi sono convinto a chiudere la sessione e prossimamente a impachettare il cassone per portarlo in montagna. Comprerò un monitor da due soldi e lo userò quest'estate per vedere i cartoni animati – questo fintanto che i bambini non avranno l'età della ragione, dopodichè li inizierò al mac e magari se saranno tagliati anche a linux, così sarà la volta che lo imparerò bene.

Parentesi: quando uno è giovane probabilmente è più tagliato per linux, che dà una libertà ineguagliata ma richiede una testa fresca, poi invecchiando il mac attira di più per l'intrinseca eleganza e semplicità, che nasconde la difficoltà. (pensiero serale non so quanto profondo e certo non molto meditato, ma forse ha una noce di verità). 

Written by erling

17 aprile 2006 at 18:00

Pubblicato su Mac, vaghezza

Ancora Iweb, in fondo non è poi tanto male

leave a comment »

Sto procedendo alla creazione di diverse pagine del nuovo sito con iweb, e mano a mano ne scopro le funzionalità che si rivelano superiori rispetto alla semplicità d’uso. Come sempre nel mac, la facilità nasconde la complessità.

Qui ho trovato un sistema per creare delle immagini che nascondono dei link (ossia delle image map) e lo ho utilizzato per collegare le pagine delle foto ad un indice che è posto su una mappa dell’Islanda.

E’ vero che non sa fare tutto, ma direi che si può fare molto; i difetti principali che ho trovato finora sono in fondo i seguenti:

  • non pubblica direttamente su un sito ftp, escluso .mac, ma al mondo ce ne sono molti altri
  • non consente di inserire html, nè meta tag
  • pubblicando su una cartella locale, ogni volta riscrive tutti i file, cosicchè sincronizzando con il server remoto si deve rispedire tutto perchè tutti i file hanno date più recenti.
  • dicono che non sia molto compatibile con internet explorer, ma onestamente chissenefrega

Stanno comunque apparendo diversi siti con soluzioni, almeno parziali, al problema; confido comunque nella prossima versione, intanto vado avanti

Written by erling

14 aprile 2006 at 22:39

Pubblicato su iweb, Mac, Siti